Categorie

La TV alimenta altri media

Un aspetto della televisione, che spesso può essere trascurato o attribuito erroneamente, è l'effetto che ha su altri media.

La TV guida nell'ecosistema dei media e fa sì che tutti gli altri elementi delle campagne sugli altri media e social funzionino di più.


Secondo la ricerca 'Demand Generation' (2019) di Thinkbox, con Wavemaker, Gain Theory e Mediacom, è stato rilevato che:


  • La TV ha reso gli altri media più efficaci e maggiormente performanti degli altri canali multimediali utilizzati in una campagna fino al 54%

  • La TV ha avuto di gran lunga il più alto "effetto moltiplicatore" di qualsiasi altro canale multimediale

Questo perché la TV è un mezzo audiovisivo che funge da spina dorsale narrativa di una campagna, e quindi aleggia nei ricordi delle persone

`` TV Response: new rules, new roles '(2015) del gruppo M ha rilevato che:

  • La TV è il mezzo che genera maggiore responso da parte delle persone.

Genera un quarto (25%) di tutte le vendite tramite telefono, il 45% di tutte le vendite porta a porta e il 29% delle vendite guidate dai media attraverso il traffico web diretto al sito - questo include la ricerca non a pagamento

  • La TV genera anche una risposta indiretta attraverso i canali online, generando il 33% delle vendite tramite la ricerca online a pagamento; 26% delle vendite generate tramite un annuncio display online; e un quinto delle vendite generate dai media tramite il marketing d'affiliazione

  • E la TV ha un impatto significativo sull'attività dei social media, responsabile del 33% di tutte le interazioni su Facebook

'Payback 4' (2014) di Ebiquity ha rilevato che:

  • L'effetto benefico della TV può essere da moltiplicatore per tutti gli altri media che accompagnano la campagna di comunicazione o un brand.

Per la pubblicità radiofonica, l'effetto moltiplicatore della pubblicità televisiva può essere maggiore del 100% e fino al 50% per la stampa.

  • La TV crea un "effetto eco" nel portafoglio di un marchio con il 37% dell'effetto di vendita totale della TV che viene percepito da prodotti non pubblicizzati direttamente. Ad esempio, se un marchio di bellezza pubblicizza uno shampoo in TV, è probabile che la campagna aumenti le vendite di altri suoi prodotti, come lo spray per il corpo o la crema idratante

L'efficacia pubblicitaria dell'IPA: il lungo e il corto (2013), ma Binet e Field, hanno scoperto che:

  • La sinergia tra TV e online è particolarmente ampia. In effetti, le campagne che utilizzano la TV e online insieme sono due volte più efficienti di quelle che incorporano la pubblicità del marchio con altri tipi di canali di attivazione

  • La sinergia tra TV e online è aumentata nel tempo, con un'efficienza più che raddoppiata dal 2006.


Insight